ATTENZIONE! Questo è il vecchio sito web e i contenuti non sono aggiornati.


Il sito ufficiale del Comune di Udine è www.comune.udine.gov.it

testo normaletesto grandetesto molto grande

Logo Sovragenda Agenda 21 Udine sovracomunaleIl progetto "Agenda 21 a supporto dei percorsi metodologici di pianificazione territoriale a carattere comunale e sovracomunale" ha visto nel corso degli anni 2007 e 2008 l’applicazione dei principi e degli strumenti del processo di Agenda 21 locale e della Valutazione Ambientale Strategica (VAS), per l’avvio di un’azione comune che coordini piani e strategie di pianificazione generale, territoriale ed urbanistica a scala sovracomunale.
Le attività hanno coinvolto le amministrazioni di Campoformido, Martignacco, Pozzuolo del Friuli, Tavagnacco e Udine, con il supporto di Legambiente Udine.
Agenda 21 si è consolidata così quale strumento strategico per il concorso partecipato e condiviso alla possibile programmazione e pianificazione del futuro assetto del sistema insediativo urbano udinese: una sorta di continuum urbano, che interessa i comuni coinvolti, e che demograficamente coinvolge circa 131.000 abitanti e una porzione geografica comprendente una superficie pari a circa 154 chilometri quadrati.
Agenda 21 viene qui intesa, inoltre, come strumento uniformato alle funzioni e agli obiettivi della recente legge regionale n.5/2007, coerente con gli Aalborg Commitments e con le direttive europee in materia della Strategia Tematica per l’Ambiente Urbano, COM/2005/0718.

A conclusione del progetto le Amministrazioni del Sistema Urbano Udinese hanno quindi siglato un "Patto", impegnandosi a consolidare, rafforzare e sviluppare la collaborazione verso obiettivi comuni e condivisi.

Il documento, denominato "Patto per un Sistema Urbano Udinese sostenibile", è stato firmato dai comuni di Udine, Tricesimo, Tavagnacco, Remanzacco, Pradamano, Pozzuolo del Friuli, Povoletto, Pavia di Udine, Pasian di Prato, Pagnacco, Martignacco, Campoformido.
I firmatari hanno così concordato di:

  • promuovere la cooperazione tra Amministrazioni e Enti per coordinare sia i processi di Agenda 21 che politiche di sviluppo sostenibile, con particolare riferimento all’ambiente, alla mobilità e alla pianificazione attraverso percorsi partecipativi;
  • ricercare un possibile modello di sviluppo sostenibile del “Sistema Urbano Udinese” attraverso la valorizzazione delle identità e delle vocazioni espressa dal territorio;
  • favorire e potenziare lo scambio di informazioni sui temi relativi all'Agenda 21 Locale;
  • promuovere momenti formativi per amministratori e responsabili negli Enti locali;
  • partecipare con proprie risorse alla realizzazione di progetti comuni finalizzate allo sviluppo sostenibile ed alla realizzazione dei processi di Agenda 21 a dimensione sovracomunale;
  • individuare bandi e finanziamenti idonei ad attivare e/o sviluppare i processi di Agenda 21;
  • estendere nel tempo l’azione di Agenda 21, coinvolgendo nel processo altri Enti ed Amministrazioni;
  • sviluppare e perfezionare un set di indicatori basato su tematiche comuni a tutte le Amministrazioni, finalizzato alla redazione di rapporti sullo stato dell’ambiente aggiornabili ed uniformi, per l’applicazione a livello sovracomunale e la verifica delle politiche e dei programmi singoli o comuni;
  • attivarsi, nelle sedi opportune, ciascuno per il proprio specifico ambito, per promuovere e sviluppare i progetti condivisi;

File Acrobat .PDF  Scarica il "Patto per un Sistema Urbano Udinese sostenibile"
(File Adobe Acrobat .PDF)

La prima applicazione concreta di questo accordo si riscontra nel progetto "Agenda 21 per la sostenibilità, l'ambiente e l'innovazione del Sistema Urbano Udinese Sostenibile" (SUUperAgenda), finanziato per gli anni 2009 e 2010 dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
 

* La richiesta di finanziamento, approvata con Delibera di Giunta Comunale n.136 d’ord. del 30 marzo 2007, è stata presentata nell’ambito del “Regolamento per la concessione di contributi a favore degli enti locali che promuovono iniziative finalizzate alla diffusione e sviluppo di processi di Agenda 21 locale, ai sensi dell’articolo 4 comma 17, della legge regionale 2 Febbraio 2005, n.1 (Legge Finanziaria 2005)”, ed accolta con decreto n. 119/A21 dell’8 giugno 2007 registrato dalla Direzione Centrale Risorse Economiche e Finanziarie in data 9 luglio 2007.

 

 

 

 

Pagina aggiornata il: 12/03/13


Link veloci: URP informa | calendario eventi | privacy e cookie policy | | mappa del sito | icona pdf versione pdf